logo
logo

Le Forme di Shiva

Nella tradizione indiana, Shiva ha molte forme, ognuna delle quali rappresenta una potente possibilità di evoluzione interiore. Sadhguru esamina alcune forme, e spiega le basi di ciascuna di esse.

Le Forme di Shiva


Shiva possiede numerose forme che includono ogni possibile qualità che la mente umana può e non può immaginare. Alcune sono selvagge e feroci. Alcune sono enigmatiche. Altre sono accattivanti e affascinanti. Dall'ingenuo Bholenath al temibile Kalabhairava, dal bel Somasundara al terribile Aghora – Shiva abbraccia ogni possibiltà, senza esserne toccato. Ma tra tutte queste, ci sono cinque forme fondamentali. In questo articolo, Sadhguru spiega cosa siano, oltre che il significato e la scienza dietro ad esse.

Yoga Yoga Yogeshwaraya
Bhuta Bhuta Bhuteshwaraya
Kala Kala Kaleshwaraya
Shiva Shiva Sarveshwaraya
Shambho Shambho Mahadevaya

Yogeshwara


Sadhguru: Essere sul sentiero dello yoga significa che sei arrivato a una fase nella tua vita in cui hai sentito i limiti dell'essere fisico, hai sentito il bisogno di andare oltre il fisico, ti sei sentito frenato persino da questo vasto cosmo. Riesci a vedere che se puoi essere frenato da un limite piccolo, puoi anche essere frenato da un limite enorme a un certo punto. Non c'è bisogno che tu attraversi il cosmo in lungo e in largo per farne l'esperienza. Stando seduto qui, sai che se questo limite ti frena, se percorri il cosmo, anche quello ti frenerà dopo qualche tempo, è solo una questione della tua abilità a percorrere distanze. Una volta che la tua capacità di percorrere distanze è aumentata, qualsiasi tipo di limite sarà una restrizione per te. Una volta che hai capito e conosciuto questo, una volta che hai sentito questo anelito che non può essere soddisfatto padroneggiando la creazione fisica – yoga. Yoga significa infrangere la barriera della creazione fisica. Il tuo sforzo non è solo di padroneggiare la fisicità dell'esistenza, ma di infrangerne il limite e toccare una dimensione che è non fisica per natura. Vuoi unire ciò che è limitato e ciò che è illimitato. Vuoi dissolvere il limite nella natura illimitata dell'esistenza. Quindi, Yogeshwara.

Bhuteshwara

La creazione fisica – tutto ciò che possiamo vedere, sentire, annusare, gustare e toccare – il corpo stesso, il pianeta, l'universo, il cosmo – tutto è solo un gioco di cinque elementi. Solo con cinque ingredienti, che magnifico scherzo chiamato "creazione"! Con solo cinque cose che puoi contare su una mano, quante cose vengono create! La creazione non potrebbe essere più compassionevole; se ci fossero 5 milioni di ingredienti, saresti perduto.

Ottenere la padronanza su questi cinque elementi che sono noti come i pancha bhuta, è tutto: la tua salute, il tuo benessere, il tuo potere nel mondo e la tua abilità di creare ciò che vuoi. Consciamente o meno, consapevolmente o meno, i singoli individui raggiungono un certo livello di controllo o padronanza su questi diversi elementi. Quanto controllo o padronanza possiedono, determina la natura del loro corpo, della loro mente, di ciò che fanno, con quanto successo lo fanno, fino a che punto possono vedere – tutto. Bhuta Bhuta Bhuteshwaraya significa che colui che ha padronanza sui pancha bhuta determina il destino della propria vita, almeno nel regno fisico.

Kaleshwara

Kala – tempo. Non importa se hai padroneggiato i cinque elementi, sei diventato tutt'uno con l'illimitato, o conosci la dissoluzione; finché sei qui, il tempo sta scorrendo via. Padroneggiare il tempo è una dimensione completamente diversa. Kala non significa solo tempo, significa anche oscurità. Il tempo è oscurità. Il tempo non può essere luce perché la luce viaggia nel tempo. La luce è una schiava del tempo. La luce è un fenomeno che ha un inizio e una fine. Il tempo non è quel tipo di fenomeno. Nel modo di vivere hindu, si ha una comprensione molto sofisticata del tempo come sei diverse dimensioni. Una cosa che devi sapere: mentre siedi qui, il tuo tempo sta scorrendo via. L'espressione in Tamil per morte è ottima: Kalam aayitanga, "il suo tempo è scaduto".

Anche in inglese usavamo un'espressione simile in passato: "he expired" (è scaduto). Come una medicina o qualunque altra cosa, anche un essere umano è provvisto di una data di scadenza. Puoi pensare di andare in così tanti posti. No, per quanto riguarda il tuo corpo, sta andando dritto alla tomba, senza deviare un attimo. Puoi rallentarlo un po', ma non cambierà direzione. Man mano che invecchi, vedrai, lentamente, la terra sta cercando di risucchiarti indietro. La vita completa il suo ciclo.

Il tempo è una dimensione speciale della vita; non quadra con le altre tre dimensioni, e, di tutte le cose nell'universo, è quella più elusiva. Non puoi fissarlo, perché non è; non esiste in alcuna forma di esistenza che conosci. È la dimensione più potente della creazione, che tiene insieme l'intero universo. È per questo che la fisica moderna non ha idea di come funzioni la gravità, perché non c'è gravità; è il tempo che mantiene tutto insieme.

Shiva – Sarveshwara – Shambho

Shiva significa "ciò che non è; ciò che è dissolto". Ciò che non è, è la base di tutto, e ciò è l'illimitato Sarveshwara. Shambho è solo una chiave, un passaggio. Se puoi pronunciarlo in modo che il tuo corpo si lacererà, esso diventerà un passaggio. Se vuoi padroneggiare tutti questi aspetti e arrivarci, ci vorrà molto tempo. Se vuoi solo prendere il passaggio, puoi trascendere questi aspetti, non con la padronanza, ma intrufolandoti.

Quand'ero un ragazzino avevo amici allo zoo di Mysore. Domenica mattina significava che avevo la mia paghetta di due rupie e sarei andato al mercato del pesce – in fondo in fondo – dove avevano il pesce mezzo marcio. Per due rupie a volte prendevo due, tre chili di pesce. Li mettevo in una busta di plastica e li portavo allo zoo di Mysore. Non avevo altri soldi. Il biglietto a quell'epoca costava una rupia; cioè, se volevi rigar dritto. C'era una barriera a circa 30 centimetri di altezza; se eri disposto a strisciare, era gratis. Che problema c'era, io strisciavo. Passavo tutta la giornata lì, dando da mangiare a tutti i miei amici con il mio pesce marcio.

Se vuoi rigar dritto, è un percorso difficile, tanto lavoro; Se sei disposto a strisciare, ci sono modi più facili. Coloro che sono tipi da strisciare non devono preoccuparsi di padroneggiare nulla. Vivi finché vivi; quando muori, vai e raggiungi il supremo.

C'è una certa bellezza, un'estetica indescrivibile quando si padroneggia anche qualcosa di semplice. Calciare una palla per esempio, può farlo anche un bambino. Ma quando qualcuno ha questa padronanza, improvvisamente c'è un'estetica in questo che fa stare mezzo mondo seduto a guardare. Se vuoi conoscere e goderti la padronanza, c'è del lavoro da fare, ma se sei disposto a strisciare, è semplicemente Shambho.

    Share

Related Tags

Tatvam di Shiva

Get latest blogs on Shiva

Related Content

Shiva - Percezione oltre il fisico