logo
logo
adiyogi

Ashtakam di Shiva

Un ashtakam è un componimento poetico di otto versi in sanscrito, tipicamente disposti in quartine rimate.

Un ashtakam è un componimento poetico in sanscrito di otto versi, tipicamente disposti in quartine rimate. Goditi questa collezione di versi dedicati a Shiva, l'Adiyogi.

Chandrashekara Ashtakam

Si dice che il Chandrashekara Ashtakam sia stato scritto dal saggio Markandeya. Si dice che all'età di 16 anni, Markandeya fu salvato da Shiva dal Dio della Morte (Kala o Yama). In questi versi, Markandeya cerca rifugio in Shiva, qui chiamato Chandrashekara (colui che porta la luna crescente sulla testa). "Quando Lui è accanto a me, cosa può farmi Yama?", proclama..

Nella tradizione indiana viene data grande importanza all'avere un Guru nella propria vita; il Gurvashtakam esemplifica questo principio culturale. In quest'ottetto, Adi Shankara elenca i vari aspetti della vita che gli esseri umani generalmente apprezzano: fama, potere, ricchezza, bellezza, intelligenza, talento, possedimenti, una famiglia meravigliosa. Poi li scarta tutti, dicendo: "Se la mente non si arrende davanti ai piedi del Guru, che senso ha?"

Guruvashtakam - Testo

shariram surupam tatha va kalatram
yashascharu chitram dhanam merutulyam
guroranghripadme manaschena lagnam
tatah kim tatah kim tatah kim tatah kim

kalatram dhanam putrapautradi sarvam
gruham bandhavah sarvametaddhi jatam
guroranghripadme manaschena lagnam
tatah kim tatah kim tatah kim tatah kim

shadangadivedo mukhe shastravidya
kavitvadi gadyam supadyam karoti
guroranghripadme manaschena lagnam
tatah kim tatah kim tatah kim tatah kim

videsheshu manyah svadesheshu dhanyah
sadacharavrutteshu matto na chanyah
guroranghripadme manaschena lagnam
tatah kim tatah kim tatah kim tatah kim

kshamamandale bhupabhupalavrudaih
sadasevitam yasya padaravindam
guroranghripadme manaschena lagnam
tatah kim tatah kim tatah kim tatah kim

yasho me gatam dikshu danapratapa
jagaddhastu sarvam kare yatprasadat
guroranghripadme manaschena lagnam
tatah kim tatah kim tatah kim tatah kim

na bhoge na yoge na va vajirajau
na kantamukhe naiva vitteshu chittam
guroranghripadme manaschena lagnam
tatah kim tatah kim tatah kim tatah kim

aranye na va svasya gehe na karye
na dehe mano vartate me tvanarghye
guroranghripadme manaschena lagnam
tatah kim tatah kim tatah kim tatah kim

gurorashtakam yah patetpunyadehi
yatirbhupatirbrahmachari cha gehi
labheddhanchitartham padam brahmasamgyam
guroruktavakye mano yasya lagnam

Guruvashtakam - Significato

Anche se hai un fisico superbo, una bella moglie,
Grande fama e abbondanza quanto il Monte Meru,
Se la tua mente non è incentrata sui piedi di loto del Guru,
Allora cosa, allora cosa, allora cosa?

Anche se hai una moglie, ricchezza, figli, nipoti,
Una casa, relazioni e sei nato in una grande famiglia,
Se la tua mente non è incentrata sui piedi di loto del Guru,
Allora cosa, allora cosa, allora cosa?

Anche se sei un esperto dei sei anga e dei quattro Veda,
E un esperto nello scrivere buona prosa e poesie,
Se la tua mente non è incentrata sui piedi di loto del Guru,
Allora cosa, allora cosa, allora cosa?

Anche se sei onorato in altre terre e prospero nella tua patria,
E grandemente stimato per virtù e vita,
Se la tua mente non è incentrata sui piedi di loto del Guru,
Allora cosa, allora cosa, allora cosa?

I tuoi piedi potrebbero essere costantemente adorati persino dai grandi re
E dagli imperatori del mondo per la tua grandezza e erudizione
Ma se la tua mente non è incentrata sui piedi di loto del Guru,
Allora cosa, allora cosa, allora cosa?

Anche se la tua fama si è sparsa dovunque,
E il mondo intero è con te grazie alla beneficenza e alla fama,
Se la tua mente non è incentrata sui piedi di loto del Guru,
Allora cosa, allora cosa, allora cosa?

La mente potrebbe essersi allontanata dalle delizie esterne, i possedimenti, e il viso Incantatore dell'amata attraverso il distacco e i conseguimenti yogici.
Ma se la tua mente non è incentrata sui piedi di loto del Guru,
Allora cosa, allora cosa, allora cosa?

Anche se hai una collezione di gioielli inestimabile,
Anche se hai una moglie dedicata e appassionata,
Se la tua mente non è incentrata sui piedi di loto del Guru,
Allora cosa, allora cosa, allora cosa?

Anche se la tua mente sta lontano nella foresta,
O nella casa, o nei doveri o nei grandi pensieri,
Se la tua mente non è incentrata sui piedi di loto del Guru,
Allora cosa, allora cosa, allora cosa?

Chiunque ponderi i versi qui sopra esaltanti il Guru
Sia esso un santo, un re, un celibe o un capofamiglia
Se la sua mente si unisce alle parole del Guru,
Raggiungerà l'unione con il Brahman.

Parvati Vallabha Ashtakam

Questo Ashtakam è un canto di salutazioni a Shiva, "il consorte di Parvati". Esso descrive i vari attributi di Shiva che viene esortato dai saggi e dai Veda, e che è anche noto come il Signore delle Benedizioni, al quale sono attribuite descrizioni contraddittorie che lo paragonano a diavoli e spiriti, così come all'essere più bello. Impersonando tutte le qualità dell'esistenza, egli è onnicomprensivo e inclusivo, come la vita naturalmente è.

Kalabhairava Ashtakam

Questo Ashtakam è un inno a Kalabhairava, un aspetto terrificante di Shiva, che è noto come il Signore di Kashi. Sadhguru parla del Bhairavi Yatana a Kashi, un intenso processo di annullamento del karma di vite intere in un momento; "Kalabhairava è una forma mortale di Shiva. Era garantito che se venivi a Kashi avresti raggiunto mukti, non importa che tipo di creatura pessima tu fossi stato per tutta la vita".

Kalabhairava Ashtakam - Testo

Devaraja sevyamana pavananghri pankajam
Vyala yagna sutramindu shekharam kripakaram
Naradadi yogivrinda vanditam digambaram
Kashika puradhinatha Kalabhairavam bhaje

Bhanu koti bhasvaram bhavabdhi tarakam param
Neelakantham ipsitartha dayakam trilochanam
Kalakalam ambujaksham akshashulam aksharam
Kashika puradhinatha Kalabhairavam bhaje

Shula tanga pasha danda panim adikaranan
Shyama kayam adidevam aksharan niramayam
Bheemavikramam prabhum vichitra tandava priyam
Kashika puradhinatha Kalabhairavam bhaje

Bhukti mukti dayakam prashasta charu vigraham
Bhakta vatsalam sthitam samasta loka vigraham
Vinikvanan manojnya hema kinkini lasatkatim
Kashika puradhinatha Kalabhairavam bhaje

Dharma setu palakam tvadharma marga nashanam
Karma pasha mochakam susharma dhayakam vibhum
Svarna varna sheshha pasha shobhitanga nirmalam
Kashika puradhinatha Kalabhairavam bhaje

Ratna paduka prabhabhi ramapada yugmakam
Nityam adviteeyam ishtadaivatam niramayam
Mrityu darpa nashanam karala damshhtra bhushanam
Kashika puradhinatha Kalabhairavam bhaje

Atta hasa bhinna padmajanda kosha santatim
Drishti patta nashtapapa jalam ugra shasanam
Ashta siddhi dayakam kapala malikam dharam
Kashika puradhinatha Kalabhairavam bhaje

Bhuta sangha nayakam vishala keerti dayakam
Kashi vasa loka punya papa shodhakam vibhum
Neetimarga kovidam puratanam jagatpatim
Kashika puradhinatha Kalabhairavam bhaje

Kalabhairava Ashtakam - Significato

Io saluto Kalabhairava, il signore della città di Kasi, I cui piedi come il loto sono serviti da Devendra, Che è misericordioso e indossa la luna sulla fronte, Che indossa un serpente come sacro laccio, Che indossa le diverse direzioni per vestito, E che è adorato da saggi come Narada.

Io saluto Kalabhairava, il signore della città di Kasi, Che splende come miliardi di soli, Che ci aiuta ad attraversare l'oceano della vita, Che è supremo e ha la gola blu, Che ha tre occhi e esaudisce i nostri desideri, Che è la morte del Dio della morte, Che ha occhi come fiori di loto, e che possiede l'invincibile tridente.

Io saluto Kalabhairava, il signore della città di Kasi, Che ha una lancia, un cappio e un bastone per armi, Che è di colore nero ed è la causa primordiale, Che è immortale e il primo Dio, Che è libero da decadenza e cattiva salute, Che è il Signore, che è un grande eroe, E che si diletta nel Tandava.

Io saluto Kalabhairava, il signore della città di Kasi, Che esaudisce i desideri e concede anche la salvezza, Che è ben noto per il suo glorioso viso, Che è una forma di Shiva, Che ama i suoi devoti, Che è il Dio del mondo intero, Che assume varie forme, E che ha un laccio dorato in vita, su cui sono legati campanelli tintinnanti.

Io saluto Kalabhairava, il signore della città di Kasi, Che mantiene il ponte di dharma nella vita, Che distrugge sentieri che non sono giusti, Che ci salva dai legami del karma, Che ha un corpo brillante grazie a una corda d'oro con campanelli legati in vari posti.

Io saluto Kalabhairava, il signore della città di Kasi, Che ha i piedi adornati dal luccichio di sandali costellati di gemme, Che è eterno, Che è il nostro Dio preferito che dona ogni cosa, Che toglie la paura della morte, E che concede loro la salvezza con i suoi terribili denti.

Io saluto Kalabhairava, il signore della città di Kasi, Il cui forte ruggito è abbastanza per distruggere tutti coloro che sono stati creati da Bhrama, La cui vista è sufficiente a distruggere tutti i misfatti, Che è un governante astuto e rigoroso, Che può concedere gli otto poteri occulti, E che indossa una ghirlanda di teschi.

Io saluto Kalabhairava, il signore della città di Kasi, Che è il capo della società di Bhutas, Che concede fama a largo spettro, Che è il signore che giudica il bene e il male di coloro che vivono a Varanasi, Che è un esperto nella via della rettitudine, E che è eternamente vecchio e signore dell'universo.

Coloro che leggono questo coinvolgente ottetto su Kalabhairava, Che è la fonte di eterna conoscenza, Che aumenta gli effetti degli atti giusti, E che distrugge il dolore, la passione, la povertà, la mancanza e la rabbia, Raggiungeranno sicuramente la sacra presenza di Kalabhairava.

Shivashtakam (mp3)

Questa canzone è una salutazione descrittiva dei diversi attributi di Shiva. Il grande yogi chiamato Ardhanarishwara (colui che ha incluso il femminile come parte di sé), colui che ha un bel corpo, e che batte un ritmo costante sul suo damaru.

    Share

Related Tags

Stotram di Shiva

Get latest blogs on Shiva

Related Content

La presenza di Shiva